jd22 25 ospiti ere j effe webIl gioco degli Scacchi sarà uno dei protagonisti dei Japan Days di Cassino Fantastica grazie a Erre J Effe Circolo Scacchistico Cassino.

Costituita nel 2021, la suddetta associazione, ha lo scopo di praticare e diffondere, a vari livelli, il “gioco” degli scacchi. L’attuale sede si trova presso la Casa della Cultura, nel parco Baden-Powell di Cassino. il gioco degli scacchi ha un elevato contenuto formativo e persegue i seguenti obiettivi:
- incremento delle relazioni interpersonali, attraverso un sano momento di aggregazione;
- educazione all’agonismo disinteressato e rispettoso dell’avversario;
- sviluppo delle capacità analitiche, tattiche, strategiche nell’ambito del gioco.

 

jd22 23 ospiti gustav44 nisei webI Japan Days di Cassino Fantastica sono anche un percorso nella memoria e durante l'evento sarà anche possibile visitare War Exposition realizzata dall'Associazione Gustav Line Cassino 44 che per l'occasione allestirà la mostra "I Nisei nella battaglia di Cassino".

Con il termine Nisei si indicavano anche i giapponesi di seconda generazione nati negli Stati Uniti e che presero parte al secondo conflitto mondiale. Alcuni furono anche protagonisti delle azioni bellice della battaglia di Cassino. In collaborazione con l'Associazione Gustav Line Cassino 44 ci è sembrato doveroso raccontare questa presenza nipponica nel nostro territorio durante una pagina poco conosciuta della terribile battaglia di Montecassino.

jd22 24 ospiti ass fabio giardina webAi Japan Days di Cassino Fantastica dedicheremo un incontro in ricordo di Fabio Giardina, orientalista cassinate venuto a mancare prematuramente due anni fa. Da poco si è costituita una associazione intitolata a Fabio per tenerne viva la passione per la cultura del sol levante.

Il 1 è 2 ottobre la città di Cassino ospiterà "i Japan Days di Cassino Fantastica" , manifestazione dedicata alla cultura e all arte giapponese. La manifestazione quest'anno dedicherà un momento di ricordo per Fabio Giardina, scrittore e libero pensatore di Cassino, venuto a mancare due anni fa. Chiunque nella vita abbia avuto la fortuna o la possibilità di incrociare Fabio, ha avuto allo stesso tempo la possibilità di intravedere molteplici mondi, uno di questi era proprio quello dei manga e anime. Fabio ha sempre nutrito un grande amore per la cultura asiatica e in particolare di ciò che riguardava la sfera fantasy degli anime, dei manga, della musica e della scrittura del mondo nipponico.
Creatività e fantasia l'hanno sempre contraddistinto. Il suo primo approccio a questo mondo è da attribuire al padre che portando un semplice Topolino a casa diede vita alla meravigliosa avventura di Fabio nel mondo dei fumetti e del fantasy. Ma non solo un hobby: Fabio ha portato a Cassino per due anni consecutivi il Capodanno Cinese, una festa, una commistione di culture nella centralissima piazza Labriola. E poi il suo "La bambina e l'elefante" , il romanzo con cui esordisce nel mondo della scrittura d'autore.....
Vogliamo ricordare chi della curiosità e della conoscenza ha fatto due acceleratori di vita......

jd22 22 ospiti lucciole webSe avete amato l'anime "Una tomba per le lucciole" dello Studio Ghibli, saprete quanto il legame con la natura e con il soprannaturale delle magiche creature che illuminano le notti d’estate abbiano dei forti richiami nella cultura giapponese. Le Lucciole di Vera Cavallaro è una performance unica che abbiamo il piacere di ospitare nell'Area Palco dei Japan Days di Cassino Fantastica sabato 1 ottobre dalle 17 mettendo in risalto quanto siano forti i punti di contatto tra la nostra cultura e quella del Sol Levante.

La natura diventa arte performativa “E quindi uscimmo a riveder le lucciole” si rifà e ci riporta ad uno dei versi più celebri della divina Commedia. La performance proposta da Vera Cavallaro vuole ricreare una sorta di specchio poetico della natura di cui le lucciole ne rappresentano l’emblema. Il mare, la luna, il custode dei boschi, la pietra, la dea della pioggia, la farfalla sono soltanto alcune delle figure che prendono vita e voce nella performance artistica del gruppo le Lucciole diretto da Vera Cavallaro. La prima esibizione è avvenuta con grande riscontro nell’ambito della manifestazione "Le strade dell'arte" tenutasi a Cassino dal 2 al 4 settembre 2022. La performance è un cammino intessuto di parole, poesia, costumi evocativi. Un tripudio di vivacità e di forza creativa che unisce nello stesso percorso un variegato universo che si ispira direttamente alla Natura. Gli elementi del mondo naturale prendono forma, anche grazie alle suggestioni evocate dai costumi che la creatrice Vera Cavallaro ha personalmente tessuto attraverso stoffe, piume, foglie, nidi, rami, paglia, lustrini, un universo colorato e magico. Proprio come sono le lucciole, magiche creature che illuminano le notti d’estate di piccoli sogni ad occhi aperti. Le Lucciole con le loro coreografie e la loro voglia di mettersi in gioco sono un progetto elaborato e immaginato, costume dopo costume, poesia dopo poesia, per raccontare una Natura fonte di vita e per troppo tempo maltrattata e abusata. Le Lucciole sono elementi di rinascita attraverso le loro tenue luci che sanno illuminare il pensiero e rinnovare il senso più profondo della vita negli uomini che hanno smarrito il senso della bellezza.

Ecco perché il titolo “E quindi uscimmo a riveder… le lucciole”, un omaggio al Sommo Poeta e un monito di speranza per ritrovare il senso della Natura in ogni elemento intorno a noi. Una proposta insieme culturale e sociale: Impegno civico per sensibilizzare al tema dell’ecologia Le lucciole indicatori dell’aria pulita, sempre più rare, metafora del cielo limpido e dell’aria sana sempre più compromessa dall’inquinamento, da logiche di mercato poco attente al benessere del pianeta.
Arte come strumento terapeutico, educativo, inclusivo. La performance è un’espressione artistica a 360 gradi, dato che compendia diverse espressioni quali: poesia, danza, recitazione, musica, arte scenica, trucco e costumi. Arte come strumento riparativo: una reparatio hominis ac mundi. Il gruppo “Le Lucciole” è composto da un cast di circa trenta attori provenienti da contesti culturali differenti, come diverse sono le età e le condizioni sociali. Un cast che anagraficamente va dall’infanzia alla terza età, senza limiti di condizione fisica o sociale: attori con pluriennale esperienza nel teatro e nel cinema e persone che si sono avvicinate per la prima volta all’arte performativa, bambini, anziani e ragazzi speciali accomunati dal desiderio di manifestare bellezza attraverso i personaggi che interpretano. In questa manifestazione partecipa solo una parte dell’intero cast delle Lucciole come è qui di seguito elencati

GLI INTERPRETI PER CASSINO FANTASTICA
1. Alessandra Iannotta (Fiori di mandorlo)
2. Angela Tedesco (Dea della pioggia)
3. Carlo Pirone (Homo Ecologicus)
4. Delfina Pimpinella (da definire: o Luna o Donna Dei Coralli rossi o Lunaria)
5. Giuseppe La Valle (Pietra)
6. Irene d'Onofrio (Regina dei cristalli di ghiaccio)
7. Julia Gagliardi (Lucciolina)
8. Luciana Comparelli (Roseto Bianco)
9. Maria Pavone (Gelsomino)
10. Mariella Giangrande (Farfalla iridescente)
11. Matteo Arduini (Spaventapasseri alias Custode dei Campi)
12. Pina Baldassarra (da definire: o Luna o Donna Dei Coralli rossi)
13. Tonino Ciccolella (Albero di Bosso)
14. Valentina Cornacchia (Albero fiorito)
15. Valeria Casoni (Pavone)
16. Vincenzo Testani (Custode dei boschi)
17. Vera Cavallaro (Mare)

jd22 21 ospiti ali ribelli webAi Japan Days di Cassino Fantastica ci saranno anche i vulcanici tipi di Ali Ribelli Edizioni con il manga "Mamma, ti racconto il mondo nel cielo!" di Ayaka Takeuchi e altre pubblicazioni dedicate al Giappone.

Ali Ribelli Edizioni è una casa editrice indipendente.

Il nostro obiettivo primario è quello di promuovere l’opera di autori e illustratori. Lo facciamo in diversi modi: pubblicando libri con il nostro marchio; organizzando rassegne letterarie e presentazioni presso librerie, musei e istituti scolastici; collaborando con redazioni, blogger e influencer; partecipando a fiere di settore.

Pubblichiamo libri dalla grafica accattivante in formato cartaceo, digitale e audio. Ciascun titolo di Ali Ribelli, dal romanzo alla graphic novel e passando per la saggistica, presenta un apporto grafico importante, ricercato e di pregio. La stessa attenzione, del resto, che rivolgiamo alla cura del testo.

Ali Ribelli Edizioni è un editore generalista che si avvale di esperti in diverse discipline per offrire collane ben strutturate e dai contenuti sempre aggiornati.

Dai uno sguardo al catalogo di Ali Ribelli Edizioni.

jd22 20 ospiti ayaka takeuchi webAI Japan Days di Cassino Fantastica ci collegheremo in diretta con il Giappone per incontrare la mangaka Ayaka Takeuchi, autrice del manga “Mamma, ti racconto il Mondo nel Cielo!”, fenomeno editoriale e multimediale in patria e arrivato in Italia grazie ai vulcanici tipi di Ali Ribelli.

Ayaka Takeuchi è una mangaka professionista. Aveva già diverse pubblicazioni alle spalle quando ha iniziato a pubblicare sul suo canale Instagram, per gioco, i primi bozzetti di quello che sarebbe poi diventato “Mamma, ti racconto il Mondo nel Cielo!”. È stata lei la prima a sorprendersi del successo immediato. In pochissimi giorni il suo canale aveva superato i 100k follower e fu inondata di messaggi di apprezzamento. La cosa non passò inosservata al noto editore Asuka-shinsha, che subito propose all’autrice la pubblicazione del manga. In un anno ne sono state vendute circa 50.000 copie. Un successo ragguardevole, se consideriamo la scarsa pubblicità effettuata al di fuori dell’ambito social. Ali Ribelli ha acquisito i diritti di pubblicazione per la traduzione italiana e inglese del manga, con cui intende promuoverlo per farlo conoscere in tutto il mondo.

Nel 2021 il manga di Ayaka è stato trasformato in un dorama (live action fiction) e presentato da Takeshi Kitano sulla rete internazionale Fuji TV, in un programma chiamato “Storie Incredibili”. La puntata, interamente dedicata a “Mamma, ti racconto il Mondo nel Cielo!”, è stata accompagnata dai commenti di diverse celebrità dello spettacolo giapponese e da una lunga e bella intervista all’autrice e alla sua famiglia.

Mamma, ti racconto il Mondo nel Cielo! racconta la storia vera della famiglia dell’autrice, Ayaka Takeuchi. Quando aveva ancora solo 2 anni, la sua primogenita all’improvviso cominciò a raccontare dei suoi ricordi di quando si trovava ancora nel ventre materno. I dettagli narrati dalla figlia erano fin troppo verosimili e corrispondevano temporalmente a fatti avvenuti per davvero. Un normale caso di “memoria prenatale”, se non fosse che i suoi ricordi andavano più indietro nel tempo… molto prima di giungere nella pancia della mamma attraverso uno scivolo arcobaleno, da un mondo “sulle nuvole” popolato da dèi e da un incalcolabile numero di bebè che non vedevano l’ora di incontrare i loro genitori…
Il manga di Ayaka Takeuchi ha la particolarità di piacere ad un pubblico molto eterogeneo, essendo in grado di commuovere e far divertire anche i lettori non avvezzi a questa forma d’arte. La storia narrata tra le sue pagine ti resta dentro e ti spinge a porti domande di una profondità inaspettata.

jd22 19 ospiti nipponshock magazine webNippon Shock Magazine è la nuova rivista che sta invadendo le edicole dedicata ai manga e alla cultura giapponese. Ai Japan Days ne parleremo insieme all’editore Adriano Forgione.

Qui il Programma completo dei Japan Days di Cassino Fantastica.

NIPPON SHOCK MAGAZINE, mensile di informazione manga, anime, cosplay, musica, film interviste e Cultura Pop a sfondo nipponico. Sarà diretta da un nome noto del panorama editoriale di settore, Davide Castellazzi, scrittore prolifico e collaboratore già di grandi case editrici, che porta con sé tutta l’esperienza di un conoscitore profondo del mondo giapponese, sia reale che fantastico. Per offrire qualcosa di diverso rispetto al web, Nippon Shock Magazine sarà costituita da 144 pagine divise in due parti, con due diverse copertine: Sezione Rivista e Sezione Manga.
La Sezione Rivista si legge all’occidentale, costituita da articoli e redazionali illustrati a colori, e che godrà di una sua copertina. Girando la rivista il lettore si troverà tra le mani una rivista contenitore di Manga con una propria copertina e lettura alla giapponese.
I Manga sono selezionati tra autori emergenti e altri decisamente esperti del panorama giapponese dallo stesso Davide Castellazzi; Nippon Shock Magazine presenterà, quindi, materiali inediti, permettendo la scoperta di artisti altrimenti non conosciuti al pubblico italiano. Buona lettura!!!

jd22 18 ospiti maurizio nataloni webAi Japan Days di Cassino Fantastica avremo con noi anche Maurizio Nataloni aka Vite da Peter Pan. Volto e nome molto conosciuto e apprezzato nel fandom, Nataloni, durante il nostro viaggio lungo due giorni nella cultura giapponese, ci parlerà dei 40 anni italiani di Lady Oscar e delle visioni architettoniche in manga e anime.

Laureato in Architettura alla Federico II di Napoli, inizia a fare esperienza con le arti grafiche nella tipografia di famiglia parallelamente agli studi.
Dopo anni di collaborazioni con studi professionali e agenzie pubblicitarie, oggi lavora come freelance nel settore della comunicazione e marketing in qualità di grafico pubblicitario, web designer e social media manager.
La sua passione per tutto quello che riguarda la “cultura nerd” lo accompagna fin dall’infanzia e a tutt’oggi coltiva questo interesse che nel 1998 lo ha portato a iniziare la collaborazione con il Napoli Comicon come organizzatore relatore in conferenze di settore.
Nel 2009 crea il blog “Vite da Peter Pan” e presenzia nelle maggiori fiere di settore (Lucca Comics and games, Napoli Comicon, Romics, Etna Comics, Palermo Comiconvention, Futuro Remoto, ecc.) con conferenze a tema fumetti, cartoni animati e sigle tv dove conosce, e in diversi casi diventa amico, molti artisti del settore (fumettisti, illustratori, interpreti e autori delle sigle, doppiatori, scrittori, sceneggiatori, ecc).
Tra le sue eperienze figurano la presentazione delle due serate della prima edizione di “Un mare di Comics” con lo spettacolo di Cristina D’Avena, la coconduzione di 4 raduni nazionali dell’Associazione Nazionale Cartoon Cover Land (di cui oggi è parte dello staff), la realizzazione di alcuni eventi a tema insieme ad AnimeClick (www.animeclick.it) e Dynit (www.dynit.it)

Maggiori informazioni sulle sue attività sono reperibili online:
www.vitedapeterpan.it
www.facebook.com/vitedapeterpan
www.mauinat.com

jd22 17 ospiti lo zucco webIl palco dei Japan Days di Cassino Fantastica sarà animato anche da Lo Zucco Team, un gruppo di performer che non solo crea cotenuti sul loro canale Youtube, ma ha vinto anche svariati premi e conta moltissime collaborazioni di prestigio.

Si chiamano Lo Zucco Team, proprio per il loro canale Youtube LO ZUCCO, creato da Emanuele Bolognari e Alessia Ranieri. Il loro canale Youtube è ricco di video, dedicati a: Serie Web, Cosplay, Make-up, Rubriche culturali, Speciali sul mondo del fantastico e tantissimo altro. Ma non sono solo questo, dal momento che nel mondo cosplay e non solo, hanno vinto svariati premi come attori e performer. Sono sempre disponibili con tutti, per fare foto e video e collaborazioni varie.

 

jd22 13 ospiti omaggio enrico bomba webSabato 1 ottobre i Japan Days di Cassino Fantastica ospiteranno un evento Bomba! Dedicheremo un Omaggio al mitico Enrico Bomba, padre nobile dell'animazione giapponese in Italia, dal Grande Mazinga, a Mazinga contro Goldrake, Remì e Lamù. Tra aneddoti e testimonianze inedite, raccontiamo la grandissima carriera di un grandissimo professionista del cinema e del doppiaggio insieme alla figlia Federica Bomba, doppiatrice e speaker radiofonica. Durante l’incontro ci sarà un collegamene speciale con l’attrice e doppiatrice Germana Dominici, moglie di Enrico e voce indimenticabile, tra le altre della cattivissima Marchesa Yanus de Il Grande Mazinga.

Enrico Bomba, classe '22, è stato produttore, attore, regista, sceneggiatore, dialoghista e direttore del doppiaggio. Conoscitore del mondo del cinema in ogni sua sfaccettatura, negli anni '70 ha lavorato nella storica Cooperativa Doppiatori insieme alle più importanti voci del cinema italiano, come Ferruccio Amendola, Pino Locchi e Pino Colizzi. Dalla fine degli anni '70 fu direttore del doppiaggio e dialoghista di molte serie di cartoni animati giapponesi che invasero i Cinema e le TV locali e nazionali in quegli anni. Tra gli altri, si è occupato de Il Grande Mazinga, Mazinga contro Goldrake, Remì, Lamù. Ha sposato l'attrice e doppiatrice Germana Dominici, da cui, nel 1975, ha avuto Federica Bomba, oggi doppiatrice e speaker radiofonica molto apprezzata. 

jd22 11 ospiti federica bomba web

jd22 14 ospiti germana dominici web

jd22 14 ospiti germana dominici webDurante l'omaggio a Enrico Bomba che i Japan Days di Cassino Fantastica tributeranno il 1 ottobre allo storico direttore del doppiaggio, uno dei padri nobili dell'animazione giapponese in Italia, avremo l'onore di avere in collegamento Germana Dominici, attrice e doppiatrice, moglie di Enrico Bomba, madre di Federica Bomba e inconfondibile voce, tra le tantissime interpretazioni di altisimo livello, della cattivissima Marchesa Yanus ne Il Grande Mazinga.

Attrice e doppiatrice, figlia del grandissimo attore e doppiatore palermitano Arturo Dominici (gli appassionati di cartoni e anime se lo ricorderanno anche come voce del Grande Puffo, Danbei in Rocky Joe e Onikawara in Polymar, tra gli altri), Germana Dominici ha iniziato la sua carriera nella Cooperativa Doppiatori negli anni settanta, per poi continuare con il Gruppo Trenta. Al cinema, come ha attrice, ha lavorato, tra gli altri, con Lamberto Bava, Federico Fellini e Mariano Laurenti. Come doppiatrice ha dato la sua inconfondibile voce a tantissime attrici che hanno fatto la storia del cinema, come Bette Midler, Vanessa Redgrave, Kim Novak e Catherine Deneuve. Gli appassionati di anime la ricordano per la sua interpretazione della cattivissima Marchesa Yanus nella serie de Il Grande Mazinga e per avere prestato la voce anche a Fujiko Mine nel primo doppiaggio del film Lupin III - Il Castello di Cagliostro. Nel 2012 si è ritirata dall'attività.

jd22 13 ospiti omaggio enrico bomba web

jd22 11 ospiti federica bomba webStavolta è proprio il caso di dirlo: ecco un annuncio Bomba! Ai Japan Days di Cassino Fantastica avremo come ospite speciale la doppiatrice Federica Bomba per realizzare sabato 1 ottobre un grandissimo omaggio a suo padre Enrico Bomba, padre nobile dell'animazione giapponese in Italia, storico direttore del doppiaggio nella mitica CDC che dalla fine degli anni'70 si è occupato de Il Grande Mazinga, Mazinga contro Goldrake, Lamù e tantissime altre serie. Se vuoi scoprire anche tu la storia mai raccontata dietro alle lavorazioni degli anime che hanno fatto la storia dei cartoni animati giapponesi in Italia questo è un evento imperdibile! In collegamento ci sarà anche Germana Dominici, madre di Federica, storica doppiatrice e voce originale, tra le altre, della cattivissima Marchesa Yanus ne Il Grande Mazinga!

 jd22 13 ospiti omaggio enrico bomba webFiglia d’ arte della doppiatrice e attrice Germana Dominici e del direttore di doppiaggio, produttore cinematografico, attore, regista e sceneggiatore Enrico Bomba, Federica, dopo aver frequentato l'Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma, ha intrapreso anche lei la carriera di doppiatrice. Tra le attrici doppiate nel corso della carriera artistica:Selma Blair, Natalie Portaman, Maggie Gylienhaal, Katie Cassidy, Lauren London. Ha lavorato per i canali televisivi Sky, Netflix, Amazon Prime ed è stata anche voce istituzionale per Renault, Mercedes, Smart e l’Oréale. Ha prestato la voce anche a diversi personaggi degli anime tra cui Emy in "Che campioni, Holly e Benji", Lisa Nasage in "Paradise Kiss" e Suzume in "Dr. Slump e Arale - Mechapolis, la città dei sogni". Ha lavorato come speaker radiofonica con Radio Dimensione Suono, M2O, Discoradio, emittente di Milano, associata con le tre Radio di Roma Ram Power, Radio Dimensione Suono Roma, Radio 105.3.

jd22 14 ospiti germana dominici web

jd22 12 ospiti luciano costarelli webLa Mangaka Zone dei Japan Days di Cassino Fantastica da il benvenuto a Luciano Costarelli, talento cristallino del fumetto italiano, creator content, inventore delle mitiche Lamincards®, studioso della cultura e dell'animazione giapponese ed esperto di home computer vintage.

Luciano Costarelli, vive a Milano, la sua città natale. Durante il Liceo Artistico, esordisce diciottenne nel mondo del fumetto sulla storica fanzine “Collezionare”. Terminata la Scuola di Arte Applicata all’Industria del Castello Sforzesco, inizia a lavorare nel 1990 come colorista per il Corriere dei Piccoli, prima di dividersi tra fumetto (Masters Edizioni, Star Comics, Fenix, Forte Editore, Junior Publishing), illustrazione (Mondo TV HE, RCS Quotidiani) e pubblicità per diverse agenzie milanesi. Mentre lavora come illustratore infografico al Corriere della Sera, 1999 inventa inventa e per Edibas le Lamincards®, card colleziona trasparenti di grande successo, che lo portano ad occuparsi di licensing per oltre un decennio, collaborando con tutte le principali società di animazione ed entertainment. Nel 2015 decide di ritornare a disegnare fumetti, così riparte da zero con Mondi Parabililleli, un webcomics di fantascienza scritto da Francesco Manetti, l’amico con cui aveva esordito tanti anni prima. Torna poi a pubblicare su carta con Cagliostro E-press. Attualmente pubblica fumetti per diverse case editrici tra cui Cronaca di Topolinia, Edizioni Inkiostro e Bugs Comics. Si occupa anche di home computer vintage per PC Professionale.

jd22 15 ospiti riccardo rosati webAi Japan Days di Cassino Fantastica torna Riccardo Rosati, il nostro "nipponologo" di fiducia per parlaredei 40 anni di Akira e della passione per manga e anime come interesse culturale per il Giappone

Riccardo Rosati è un orientalista con al suo attivo numerosi articoli e saggi su pubblicazioni italiane e straniere e partecipazioni a conferenze in Italia e all’estero. Con Starrylink ha pubblicato: La trasposizione cinematografica di Heart of Darkness (2004), Nel quartiere (2004), La visione nel Museo (2005). Ha inoltre scritto: Museologia e Tradizione (Solfanelli, 2015), Lo schermo immaginario (Tabula fati, 2016), La Bellezza antimoderna (Solfanelli, 2017) e Cinema e Società. Al di là della critica (Tabulafati, 2020). Sue monografie sul Giappone sono: Perdendo il Giappone (Armando Editore, 2005); con Arianna Di Pietro, Da Maison Ikkoku a NANA. Mutamenti culturali e dinamiche sociali in Giappone tra gli anni Ottanta e il 2000 (Società Editrice La Torre, 2011); con Luigi Cozzi, Godzilla 2014 (Profondo Rosso, 2014); Dalla katana al revolver. Akira Kurosawa e Sergio Leone a confronto (Profondo Rosso, 2018). Ha poi co-curato il testo Nihon Eiga –Storia del Cinema Giapponese dal 1970 al 2010 (csf edizioni, 2010). Continua a fare ricerca pure nell’ambito della anglistica, della francesistica, della museologia e del cinema.

jd22 16 ospiti gianluca di fratta webAi Japan Days di Cassino Fantastica ci sarà anche l'orientalista e saggista Gianluca Di Fratta, per raccontare i 40 anni di Akira e l'epopea degli immortali superuomini Tatsunoko: Kyashan, Tekkaman, Polymar e i Gatchaman .

Gianluca Di Fratta (Caserta, 1974), orientalista, è laureato all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” ed ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia e Civiltà dell’Asia Orientale all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Si occupa di storia e cultura del fumetto e cinema di animazione giapponese su cui ha scritto saggi e articoli in riviste scientifiche e in volumi accademici. Dal 2002 è membro dell’Associazione Italiana per gli Studi Giapponesi e ha presentato interventi a conferenze e a convegni di studi sul Giappone in varie sedi nazionali. Suoi saggi sono apparsi in libri collettivi e in cataloghi. È autore del libro Il fumetto in Giappone. Dagli anni Settanta al 2000 (L’Aperia, 2005) e curatore dei volumi Robot. Fenomenologia dei giganti di ferro giapponesi (L’Aperia, 2007) e Goldrake 30. Antologia di racconti robotici (La Torre, 2009). Nel 2008 ha fondato la rivista Manga Academica. Rivista di studi sul fumetto e sul cinema di animazione giapponese ed è curatore di TecaManga, il database degli studi accademici sul fumetto e sul cinema di animazione giapponese.

Recentemente per L'Editrice La Torre ha pubblicato il volume "Lovecraft e il Giappone. Letteratura, cinema, manga, anime".

Il libro analizza le diverse declinazioni del rapporto dello scrittore statunitense Howard Phillips Lovecraft (1890-1937) con il Giappone attraverso una serie di interventi che spaziano dalla letteratura al cinema, dal fumetto al cinema di animazione, dal gioco al merchandising, offrendo una panoramica di tutta la produzione editoriale su Lovecraft e il suo ciclo mitologico: dalle edizioni giapponesi dei suoi racconti alle influenze letterarie su autori del fantastico e del soprannaturale classici e moderni, dagli adattamenti cinematografici delle sue opere alle influenze di stile e di contenuti negli horror giapponesi, dalle citazioni letterarie nei fumetti alla trasposizione di temi e figure lovecraftiane nel cinema di animazione, dagli studi accademici sul ciclo mitologico alla eredità letteraria nella cultura popolare. Passando in rassegna in maniera sistematica le varie categorie dell’immaginario lovecraftiano, il libro si attesta come il primo studio in Occidente sulle forme di compromissione tra Lovecraft e la cultura giapponese, allineandosi per approccio e contenuti a una produzione saggistica in Giappone dedita alla catalogazione delle forme dell’orrore lovecraftiano.

Con una prefazione di Gianfranco de Turris e i contributi critici di Giacomo Calorio, Riccardo Rosati, Gino Scatasta, Massimo Soumaré e Antonio Tentori.

jd22 09 ospiti handesigner webAi Japan Days 2022 di Cassino Fantastica ci sarà anche Domenico "Handesigner" Alfieri, uno degli artisti italiani più apprezzati nel rappresentare personaggi storici dell'animazione giapponese. Handesigner sarà presente domenica 2 ottobre presso la Mangaka Zone con le sue ultime interpretazioni  dei personaggi anime degli anni '70 e '80!

Domenico Handesigner, progettista designer, appassionato di anime e manga della fascia temporale anni 60/90, nella rappresentazione delle sue opere ha sempre ricercato uno stile grafico personale, elaborando una tecnica mista dal sapore nostalgico omaggio alla purezza essenziale e comunicativa di quei cartoni animati.

"Sarebbe stato sicuramente banale - dichiara Handesigner - studiarne una caratterizzazione troppo ostentatamente originale. In 30 anni ho ricercato l' essenza autentica e nostalgica di ogni singolo tratto, colore, schema rappresentativo degli anime che abbiamo guardato e vissuto da piccoli."

jd22 10 ospiti leonardo caviola webAi Japan Days 2022 di Cassino Fantastica torna Leonardo Caviola, della Federazione Nazionale Gioco Othello, ad animare l'Area Games come solo lui sa fare.

Leonardo Caviola è Dirigente Federazione Naz. Othello, Responsabile GdT Ass. Ludica il GUFO e Coordinatore Convention Roma Est in Gioco. Potrete trovarlo al tavolo dedicato al gioco "Othello". Infatti, a cura della FNGO - Federazione Nazionale Gioco Othello, nell'Area Games vivremo due giorni di ludoteca del gioco Othello/Reversi un astratto per due persone. Presentazione, dimostrazioni e partite libere fra partecipanti. Eventuale simultanea contro il Candidato Maestro Leonardo o mini-torneo amatoriale per bambini e famiglie.

www.fngo.it

jd22 08 ospiti vecchio ners webAi Japan Days 2022 di Cassino Fantastica si parlerà anche degli amatissimi Robottoni giapponesi, gli unici capaci sempre di porre fine a tutte le guerre! Sarà con noi Thomas Scalera, aka Il Vecchio Nerd, insieme a cui parleremo, sabato 1 ottobre, della produzione di Yoshiyuki Tomino, da Daitarn 3 a Gundam, passando per Zambot 3, ovvero l'evoluzione del genere verso il "real robot".

Nel panorama italiano Thomas Scalera, noto come Il Vecchio Nerd è un giornalista che si è distinto nella divulgazione del mondo anime, specialmente quelli a cavallo degli anni '70 e '80. Il canale principale di divulgazione è stato il suo canale YouTube e da poco è sbarcato su Twitch. Ha fondato e diretto le riviste V-news.it e Planetmagazine.it. Nel 2004 ha pubblicato un racconto fantasy dal titolo "La spada Fiammeggiante". Recentemente ha partecipato al Lucca Comics & Games come esperto sui robottoni, boardgames e giochi di ruolo. Nel 2020 Kristal Gaming lo ha intervistato per la sua esperienza sull'animazione giapponese e il suo legame con il mondo pop. A sua volta Il Vecchio Nerd ha intervistato tantissimi personaggi del mondo del fumetto, della TV e del Cinema tra cui Don Alemanno Sabrina Cereseto, Menotti (sceneggiatore, fumettista), Nicola Guaglianone, Carmine Di Giandomenico, Doc Manhattan, Himorta, Giorgio Vanni e tanti altri.
La sua passione ha riportato al centro del dibattito i Robottoni, che parevano dimenticati dal mondo Nerd.

https://it.everybodywiki.com/Il_Vecchio_Nerd

jd22 07 ospiti douglas meakin webI Japan Days di Cassino Fantastica sono lieti di annunciare che l'ospite d'onore sarà nientepopodimeno che Douglas Meakin dei Superobots! Il mitico frontman dei Superobots atterrerà sabato 1 ottobre al Museo Historiale di Cassino per incontrare il pubblico del Japan Days e per deliziarci, insieme allo storico chitarrista della band Dave Sumner e al bassista Alex Saba, con una esibizione unica che ripercorrerà le sigle più iconiche dei cartoni animati trasmessi in TV dal 1979 in poi, come Il Grande Mazinga e Candy Candy, realizzate dagli immortali Superobots, Rocking Horse, Superband e Megalonsingers.

i Superobots, nati nel 1979 in seno a RCA, sono stati fin da subito una sorta di gruppo a formazione variabile fondato ufficialmente da Meakin e Aldo Tamborrelli, a cui, in seguito, collaborò anche Massimo Cantini. Il collettivo era composto da artisti e musicisti interni alla RCA che si avvicendavano di volta in volta nella realizzazione delle sigle. Sebbene il nucleo di musicisti ruotasse attorno alla presenza costante di Douglas Meakin in alcuni casi è stato usato semplicemente come pseudonimo di altri musicisti, come nel caso de I Fratelli Balestra.Tra i principali autori dei testi vi erano Franco Migliacci, Massimo Cantini, Franco Micalizzi e Franca Evangelisti, Meakin, Tamborelli e i Fratelli Balestra agli arrangiamenti, i quali erano anche i principali interpreti dei brani, Sara Kappa, Fabiana Cantini e Rino Martinez come interpreti; Roberta Petteruti e Simona Pirone ai cori. Il primo grande successo fu Il Grande Mazinger, che vendette oltre seicentomila copie e si posizionò alla ventiseiesima posizione dei singoli più venduti del 1980. Seguirono altri successi quali Jeeg robot, Ken Falco, Guerre fra Galassie, Gran Prix e il campionissimo, Daltanious, Supercar Gattiger, Blue Noah, Trider G7, Gordian, Ufo Diapolon, Koseidon, Starzinger, Babil Junior e Superobot 28. Il nome Superobots veniva utilizzato per i 45 giri realizzati per il filone robotico, ma visto il successo raggiunto dalle sigle, nacque l'esigenza di usare degli pseudonimi per differenziare i dischi e non inflazionare il mercato. Per questo motivo nel 1980 Meakin fondò con Mike Fraser il gruppo parallelo Rocking Horse per la produzione "non robotica", nel quale si avvicendavano sostanzialmente gli stessi artisti: Aldo Tamborrelli, Vito Tommaso, i Fratelli Balestra e Lucio Macchiarella. I loro più grandi successi con questo pseudonimo furono la sigla del celebre anime Candy Candy, che raggiunse la terza posizione dei singoli, forte di oltre cinquecentomila copie vendute e Lulù, sigla dell'anime omonimo, che ne vendette trecentomila. Il gruppo a differenza dei Superobots ha avuto quasi sempre una formazione fissa, composta da Douglas Meakin (voce e chitarre), Dave Sumner (chitarre), Mike Fraser (piano), Mick Brill (basso) e Marvin Johnson (batteria). Quasi contemporaneamente alla nascita dei Superobots venne utilizzato lo pseudonimo di Superband per le sigle Fantaman e Noi Supereroi, pubblicati entrambi per l'etichetta discografica EMI, e quello di Megalonsingers per la pubblicazione del 45 giri I-Zenborg/Megaloman del 1981.

jd22 06 ospiti passion4fun webI Japan Days di Cassino Fantastica saranno impreziositi dalla partecipazione della attivissima crew di Passion4Fun che come mediapartner ufficiale dela manifestazione seguirà e racconterà tutte le iniziative di queste due giornate dedicate alla cultura giapponese!

Il sito Passion4Fun fondato nel 2015 nasce dalla voglia di condividere la passione per il mondo manga, comic, anime, film e videogiochi dal punto di vista del collezionismo e del relativo merchandise che ha visto negli ultimi anni una fortissima impennata nella produzione e diffusione. Negli anni il gruppo di Passion4Fun si è allargato e consolidato e adesso tramite il sito ufficiale si occupa del mondo del collezionismo a 360°: Action Figures, Statue e Gadget, dai preordini, ai rumors, notizie, consigli, recensioni e tanto altro. Passion4Fun è un’isola felice che permette a chiunque di potervisi rifugiare per sentirsi libero di parlare apertamente delle proprie passioni Nerd!

jd22 05 ospiti cioffi webAi Japan Days di Cassino Fantastica potrete incontrare Gabriele Cioffi, uno dei più alti talenti rappresentanti la wawe degli italian mangaka che attualmente pubblicano per il mercato interno dopo essersi anche messi in mostra anche a livello internazionale. L'artista è anche giudice e promotore del concorso Manga Mirai Contest 2022, di  cui ha firmato il manifesto ufficiale.

Gabriele Cioffi è nato a Napoli l’ultimo giorno di primavera, l’anno dell’uscita di Guerre Stellari.
Da sempre appassionato di manga,anime e videogiochi che considera l’uno l’estensione dell’altro.
Si diploma giovanissimo all’istituto d’arte di Napoli e comincia ad occuparsi subito di stampa e grafica ma continuando a coltivare la sua passione per l’arte e i Manga.
Collabora con l’associazione Eva impact ,con illustrazioni originali, per le sue pubblicazioni e le mostre itineranti in giro per l’Italia.
Partecipa al Silent Manga Audition, concorso internazionale per aspiranti mangaka di tutto il mondo, ottenendo un Editor Awards.
Per Douglas edizioni collabora per il secondo numero di Dante 700 - la Divina commedia e il volume unico Manga Yume raccolta di storie autoconclusive con cui ha partecipato al concorso nipponico.

osp08 2022 dasinger webSe amate le sigle originali degli anime robotici, ai Japan Days 2022 di Cassino Fantastica non vi potete perdere Dasinger Z - "1st World Tribute of: Isao Sasaki, Ichirō Mizuki, and more". Per due giorni animerà il nostro palco con le sue performance canore dedicate alle più belle sigle degli anime cantata in giapponese e in italiano!

David Ruoppolo, in arte Dasinger, ha vinto dei contest canori in Europa, Spagna, Germania, ha tenuto un concerto a Londra, ed è un cantante specializzato nelle sigle originali giapponesi, tributo ad Isao Sasaki ed Ichiro Mizuki.

osp07 2022 mrcartoon webPer i Japan Days di Cassino Fantastica torna Mr. Cartoon per farvi fare il pieno di note dei vostri cartoon preferiti. Sul nostro palco vi farà vivere le sigle più belle degli anni '80, '90 e 2000!

Scopriamo chi è Mr. Cartton: da piccolo, si soffermava incantato davanti alla televisione a guardare i cartoni animati in compagnia della nonna. Crescendo la sua passione è diventata il suo lavoro: Cantare le sigle che in tanti abbiamo seguito da bambini e che ancora seguiamo e sappiamo a memoria nonostante il tempo passi. Estate, Luglio 2014: Il mio primo concerto, la piazza era gremita di gente, un sogno... Salii incredulo sul palco e con tutta la mia grinta iniziai a cantare i Pokémon, Dragonball e tante, tante altre canzoni, fino al grande traguardo del Lucca Comics and Games del Novembre 2019 avvalendosi del Premio Radio Bruno per il più votato e apprezzato dal web. A Gennaio 2021 partecipa al The Ciurma Show: programma streaming su YouTube ideato e condotto da Giorgio Vanni e il suo staff.
Ad oggi dal dì del suo esordio sul palco sono passati 7 anni, ma ogni volta vive e fa vivere al pubblico sempre grandi e forti emozioni rendendo il momento in cui si esibisce come fosse sempre il primo giorno. Lo abbiamo già ammirato nella prima e seconda edizione di Cassino Fantastica e al Japan Day 2021.

osp05 2022 cannarsi webI Japan Days 2022 di Cassino Fantastica saranno una nuova irripetibile occasione per potere incontrare dal vvo nientepopodimenoche Gualtiero Cannarsi, uno dei massimi esperti italiani di cultura giapponese e traduttore italiano ufficiale di tutti i capolavori dell'animazione di Miyazaki Sensei, dello Studio Ghibli, di Evangelion e di tanti altri mitici anime visti al cinema, in DVD o in TV.

Dialoghista, traduttore e direttore del doppiaggio italiano noto soprattutto nel mondo dell'animazione giapponese per il suo stile preciso e fedele all’originale, Gualtiero Cannarsi ha le sue prime esperienze professionali da giovanissimo nel campo dell’editoria ,scrivendo per riviste di settore in ambito di anime, manga e videogiochi, già sue passioni sn dall'infanzia.
Dal ’96, durante la “seconda invasione” dei manga e degli anime in Italia, si è reso autodidatta nella professione di adattatore dialoghista e poi direttore del doppiaggio per importanti prodotti di intrattenimento giapponese come Neon Genesis Evangelion, Inuyasha, FLCL, Abenobashi e moltissimi altri. È stato poi il responsabile dell’adattamento e del doppiaggio italiano dell'intero corpus dei film dello Studio Ghibli, tra cui i capolavori di Miyazaki Hayao e Takahata Isao. Nel 2010 è stato curatore unico di una corposa rassegna dedicata allo studio di animazione giapponese proposta all'interno della Festa del Cinema di Roma. A lui si deve anche il ritorno nelle sale italiane de La Principessa Mononoke e La Città Incantata con nuove edizioni italiane più fedeli all'originale giapponese.
Nel 2012, è doppiatore nel film di Tim Burton Frankeweenie, prestando la sua voce al personaggio di Toshiaki, e nel videogioco Lost Planet 3, dove ha interpretato il personaggio dell'anziano Soichi Katsuragi. Nel suo curriculum non mancano altre esperienze nel mondo dei videogiochi, avendo curato la localizzazione di Final Fantasy IV Advance direttamente in Giappone e avendo tenuto vari simposi presso il museo VIGAMUS di Roma, oltre a una lezione seminariale sul tema presso l'università LUMSA di roma.
Da più di una decade affianca alla sua attività professionale anche quella di docenza nei medesimi settori di interesse. È molto attivo fin dagli Anni Novanta come front-man e presentatore per eventi aziendali e incontri seminariali divulgativi nelle principali fiere e mostre del settore.

E questo è il Cannarsi che conosciamo tutti, poi c'è quello che potrete incontrare a Cassino Fantastica...

Shito è strano. Ormai sarebbe un già consumato professionista, eppure fa ancora pazzie per mera passione che neanche un ragazzino. Di base il suo perfezionismo è di livello ossessivo, e in effetti è già da un bel po’ di tempo che mi chiedo se anche lui non lo sia un bel po’. Però almeno non fa cose per poi vantarsene, anzi la dedizione (cioè la follia) che ci mette, se già tra il pubblico la comprendono in pochi, ovviamente con i colleghi e i superiori non gli vale che antipatie (o peggio). Ma tanto è fatto così, e nel profondo, quindi non credo proprio che potrebbe mai cambiare, annientarsi semmai. (profilo dell'autore del libro NEO·GEO COLLECTOR'S BIBLE, a cura di n.p.)

osp 01 botteroAi Japan Days di Cassino Fantastica 2022 torna il nostro Supermegadirettore Culturale Alessandro Bottero! Chi meglio di lui che frequenta le mostre nazionali e internazionali da 30 anni può raccontarci i dietro le quinte dell'esplosivo fenomeno editoriale dei manga scoppiato negli ultimi tempi?
 
Il Direttore Culturale di Cassino Fantastica, fin dalla prima edizione è Alessandro Bottero. Romano, classe 1962, inizia la sua carriera nel 1991 sulle testate della storica Play Press. Traduttore, sceneggiatore, saggista, critico, giornalista, è attualmente uno dei più autorevoli esperti di fumetti ed entertainment del panorama italiano.